Ti trovi in:

Attività economiche » Commercio su area privata

Commercio su area privata

di Giovedì, 06 Marzo 2014
Immagine decorativa

Questa sezione è dedicata agli esercizi di vicinato e medie e grandi strutture di vendita, forme speciali di vendita, panifici, rivendite di giornali, ecc..

Il commercio al dettaglio su aree private in sede fissa è l’attività svolta da chiunque professionalmente acquisti merci in proprio e le rivenda direttamente al consumatore finale per il settore merceologico:

  • “alimentare” , che comprende tutti i prodotti alimentari
  • “non alimentare” , che comprende tutti i prodotti non alimentari;
  • "misto" , che comprende i prodotti alimentari e non alimentari.

Esistono diverse tipologie di esercizi commerciali in sede fissa, in funzione delle diverse superfici di vendita:

  • "esercizi di vicinato" ;
  • "medie strutture di vendita" ;
  • "grandi strutture di vendita" .

Per i requisiti morali e professionali necessari all'esercizio dell'attività commerciale si applica il decreto legislativo 26 marzo 2010, n. 59 (Attuazione della direttiva 2006/123/CE relativa ai servizi nel mercato interno).

L'esercizio del commercio al dettaglio su aree private è soggetto a S.C.I.A. (ad efficacia immediata), tranne le grandi strutture che sono soggette ad apposita autorizzazione del Comune. Anche le successive eventuali variazioni come subingresso, trasferimento di sede, ampliamento ecc... sono sempre soggette a S.C.I.A.

Tutti i moduli necessari sono reperibili nella sezione "Modulistica".

Questionario
E' stata utile la consultazione della pagina?
E' stato facile trovare la pagina?

Inserisci il codice di sicurezza che vedi nell'immagine per proteggere il sito dallo spam